Università Cattolica del Sacro Cuore

Offerta Formativa

Struttura dell'offerta formativa

Struttura dell'offerta formativa

In ottemperanza al DM n. 50/2019, l’offerta formativa della Scuola di Specializzazione in Neuropsicologia è articolata nei seguenti punti:

Profili di apprendimento

 Conoscenze teoriche, scientifiche e professionali dei disturbi cognitivi e comportamentali del paziente con danno cerebrale, sia in età evolutive che in età adulto/senile. Abilità nell’indagine anamnestica, nell’inquadramento clinico e nella diagnosi. Conoscenza degli strumenti di indagine, con particolare riferimento ai test psicometrici, alle scale comportamentali, alle interviste ed ai questionari. Capacità di programmazione e coordinamento di interventi riabilitativi, anche con il supporto di tecnologie adeguate, e di monitoraggio dell’evoluzione.

Orientamento dell’intervento 

  • inquadramento, rilevamento e quantificazione dei deficit cognitivi quali: disturbi del linguaggio (afasie), ivi inclusi quelli della lettura (alessia/dislessia) e della scrittura (agrafia/disgrafia), della memoria, della cognizione spaziale (eminattenzione), del calcolo (acalculia) delle componenti cognitive del movimento complesso (aprassia), della percezione e del riconoscimento (agnosie), della funzione esecutiva, dell’attenzione e dell’intelligenza, dell’immagine corporea e dell’ insight;
  • rilevamento di disturbi comportamentali in associazione o meno a deficit cognitivi, quali i disturbi del tono dell’umore, i deliri e le allucinazioni; rilevamento e gestione delle alterazioni delle condotte e dell’intelligenza sociale, delle emozioni e della motivazione;
  • pianificazione e coordinamento dell’intervento riabilitativo sui suddetti deficit cognitivi e comportamentali;
  • analisi ed interpretazione dei dati diagnostici e dei risultati in riabilitazione tramite l’applicazione di specifiche procedure statistiche descrittive ed inferenziali; capacità di utilizzo di tecnologie informatiche;
  • pianificazione e coordinamento dell’intervento psicologico e psicoterapeutico rivolto a favorire il recupero del benessere psicosociale nelle condizioni patologiche sopra descritte;
  • inquadramento delle problematiche neuropsicologiche in campo medico-legale (neuropsicologia forense).

 

Obiettivi formativi specifici

  • conoscenza della base genetica, neuroanatomica, neurofisiologica e dello sviluppo delle funzioni cognitive, emotive e motivazionali nell’età evolutiva ed adulto/senile;
  • conoscenza degli eventi/patologie che ne prevengono il completo sviluppo e ne determinano il decadimento;
  • conoscenza dei sistemi dei mediatori, recettoriali e delle basi psiconeurofarmacologiche, nelle loro implicazioni terapeutiche e tossicologiche;
  • conoscenza degli strumenti dell’indagine neuropsicologica (test, batterie di test, scale, questionari interviste), e degli strumenti psicometrici per l’analisi e l’interpretazione;
  • conoscenza dei meccanismi di neuro plasticità alla base del recupero e della riabilitazione;
  • conoscenza delle metodiche di neuro immagine ed elettrofisiologie e delle loro applicazioni in neuropsicologia;
  • conoscenza della legislazione e dell’organizzazione dei servizi sociosanitari;
  • conoscenza degli eventi e delle patologie neurologiche, neurochirurgiche ed internistiche correlati a disturbi neuropsicologici;
  • conoscenza di patologie, non primariamente neurologiche, quali le sindromi psichiatriche, soprattutto nell’ottica di una diagnostica differenziale rispetto alle sindromi “organiche”, e le patologie internistiche croniche (diabete, malattie autoimmuni, HIV ecc..);
  • capacità di inquadramento di tutte le sindromi cognitive associate all’invecchiamento, in considerazione del numero crescente di patologie neurodegenerative.
  • elementi di epidemiologia e statistica;
  • elementi di neuropsicologia forense;
  • storia della neuropsicologia.

 

Altri obiettivi formativi

  • Psicologia dello sviluppo e dell’educazione: conoscenza dello sviluppo dei processi cognitivi ed emotivo motivazionali nell’infanzia e nell’adolescenza;
  • Psicologia dinamica e clinica: conoscenza dei processi intrapsichici, delle relazioni interpersonali rilevanti per la prevenzione ed il trattamento delle psicopatologie; principali indirizzi terapeutici; 
  • Psicologia sociale di comunità e delle organizzazione: conoscenza dei processi individuali e di gruppo rilevanti per l’organizzazione cognitiva ed emotivo emozionale dell’individuo e dei gruppi;
  • Elementi di sociologia ed antropologia:
  • Elementi di logica e filosofia della scienza; di filosofia del linguaggio, di linguistica e psicolinguistica; di lingue e traduzione;
  • Elementi di management sanitario, statistica, diritto ed informatica.

 

Attività professionalizzanti obbligatorie

Tutte le attività si intendono svolte con la supervisione di professionisti esperti nel campo e prevedono l’esecuzione di:

  • protocolli diagnostici di neuropsicologia clinica: almeno 60 pazienti esaminati personalmente, di cui 15 affetti da disordini del linguaggio e della programmazione del movimento; 15 affetti da disordini visuospaziali; 10 affetti da disordini della memoria e della programmazione del comportamento nel quadro di un ampio deterioramento cognitivo; 10 affetti da disordini comportamentali e/o cognizione sociale; 10 affetti da disordini cognitivi ed emotivo-comportamentale in età di sviluppo;
  • protocolli psicodiagnostici e psicoterapeutici: almeno 20 pazienti esaminati personalmente (con supervisione);
  • protocolli di riabilitazione neuropsicologica: almeno 30 pazienti esaminati personalmente, di cui, 10 affetti da disordini del linguaggio; 10 affetti da disordini della programmazione del movimento e da disordini visuospaziali; 10 da disordini della memoria ed emotivo-comportamentali; almeno 30 casi discussi con personale esperto.

 

Attività elettive

Le attività elettive utili all’acquisizione di specifiche ed avanzate conoscenze si collocano principalmente nell’ambito della psicologia cognitiva, della psicometria, della neurolinguistica, delle metodologie di simulazione dell’attività mentale, della genetica del comportamento, dell’applicazione dei metodi di neuroimmagine funzionale e di elettrofisiologica clinica allo studio dei processi cognitivi, dell’informatica applicata alla diagnosi e alla riabilitazione neuropsicologica.

Informazioni e contatti Contattaci