Università Cattolica del Sacro Cuore

Offerta Formativa

SCADENZA DOMANDA CONCORSO

28 FEBBRAIO 2022 

Scienze autoptiche e forensi per le professioni sanitarie forensi, legali e assicurative

Il Master è rivolto a coloro che siano in possesso del titolo appartenente alla Classe delle lauree in Professioni Sanitarie Tecniche - L/SNT/3:

  • Corso di Laurea in Tecniche di Laboratorio Biomedico;
  • Corso di Laurea in Scienze Infermieristiche Generali Cliniche e Pediatriche;
  • Corso di Laurea in Tecniche di Radiologica medica;
  • Coloro che siano in possesso di titoli equipollenti rilasciati in Italia o all’estero; quest’ultimi accompagnati da dichiarazione di valore.

 

Il titolo deve essere conseguito in data anteriore all’inizio delle attività didattiche del Master.

 

Il numero degli ammessi al Master universitario è fissato in un minimo di 10 e in un massimo di 30.

 

Per essere ammessi al Master i candidati dovranno presentare un curriculum vitae et studiorum. Inoltre, si procederà a un colloquio psico-attitudinale.

In caso di domande d’ammissione eccedenti i posti a disposizione il Consiglio Direttivo si riserva di selezionare i candidati da ammettere extra numero al Master sulla base della valutazione dei curricula e delle capacità psico-attitudinali.

 

Il Consiglio Direttivo si riserva altresì di esaminare proposte di iscrizione in sovrannumero al Master provenienti da Organizzazioni Non Governative (ONG) ed Associazioni di volontariato senza scopo di lucro (ONLUS), in deroga ai requisiti di ammissione ed alla tassa di iscrizione previsti, per la realizzazione di progetti di Cooperazione Umanitaria nei Paesi Emergenti. Le organizzazioni proponenti indicheranno i nominativi dei candidati al master ed il piano di studio comprensivo dei periodi da svolgere presso la sede di Roma e di quelli da svolgere nei paesi d’origine, degli argomenti svolti e dei docenti impegnati. Periodi di attività didattiche e pratiche di lunga durata all’estero saranno ritenuti essenziali per verificare l’agibilità e l’applicabilità di quanto appreso in Italia.

 

A supporto di ciò sarà previsto nel periodo di stage in loco la presenza di tutor che siano di riferimento ai candidati e, di un responsabile coordinatore/logista che curi i rapporti con le autorità ospitanti. Le partecipazioni agli stage all’estero devono essere riservate esclusivamente a studenti provenienti da Paesi Emergenti, e da cooperanti italiani. Resta inteso che dei costi relativi al viaggio e soggiorno degli studenti si faranno carico le organizzazioni proponenti o istituzioni dei paesi di origine o comunque esterne all’Università Cattolica del Sacro Cuore. Oltre a queste tipologie di finanziamento sopracitate, saranno presi in considerazione eventuali finanziamenti dalla Cooperazione allo Sviluppo presentando progetti di formazione universitaria e ricerca di base, clinica e applicata. Inoltre potrebbe essere previsto un eventuale coinvolgimento di Enti/Aziende con finalità di lucro come previsto dalla Legge dell’11 agosto 2014, n. 125 “Disciplina generale sulla cooperazione internazionale per lo sviluppo”.

Informazioni e contatti Contattaci