Università Cattolica del Sacro Cuore

Offerta Formativa

Infermieri e ostetriche di comunità

L’Università Cattolica del Sacro Cuore, per iniziativa della Facoltà di Medicina e chirurgia “A. Gemelli” (in collaborazione con Fondazione Poliambulanza Istituto Ospedaliero , Via Bissolati 57 25124 Brescia,  Tel. 030/35151) istituisce, per l’anno accademico 2019/20, il Master Universitario di primo livello in  “Infermieri e Ostetriche di Comunità”.

Il Master universitario di primo livello ha la durata di un anno accademico per complessivi 60 crediti, pari a 1500 ore.

Il Master avrà luogo presso la sede esterna di Fondazione Poliambulanza, Istituto Ospedaliero – Brescia.

Il corso promuove lo sviluppo di competenze infermieristiche e ostetriche orientate alla salvaguardia del patrimonio di salute delle comunità locali, specialmente per quanto riguarda la tutela materno-infantile, la prevenzione e cura delle malattie croniche, il supporto alle fragilità, la promozione di sani stili di vita, valorizzando anche il contributo dei singoli cittadini e delle forze sociali.

Il costante mutamento dei bisogni e dei problemi di salute, l’affermazione dei principi che sostengono la promozione e la tutela della salute, l’evoluzione normativa che sottolinea l’importanza di potenziare i servizi a livello territoriale e l’appropriatezza dei ricoveri ospedalieri, impongono la necessità di formare professionisti con competenze specificamente orientate all'Assistenza Primaria.

Le patologie croniche sono una priorità dell'Assistenza Primaria; la prima sfida è rappresentata dalla loro prevenzione, attraverso strategie intersettoriali che promuovano lo sviluppo di ambienti di vita favorevoli alla salute. Ciò richiede la presenza di professionisti con competenze avanzate, ossia preparati ad agire con interventi appropriati, sostenibili e adeguati ai contesti di vita delle persone. L’assistenza rivolta alla comunità, intesa sia come insieme di gruppi, sia come singole persone, richiede inoltre un approccio continuativo e multidisciplinare affinchè le cure siano efficaci. Per garantire la continuità di presa in carico da parte delle strutture territoriali, la pianificazione strategica regionale sta puntando verso una nuova architettura “a rete” del sistema di offerta dei servizi ospedalieri e territoriali.

Il Master Universitario in “Infermieri e Ostetriche di comunità” ha lo scopo di formare professionisti sanitari che sappiano operare in tutte le diverse tipologie di servizi dell'Assistenza Primaria (domicilio, servizi territoriali, ambulatoriali, residenziali e semiresidenziali) con specifiche competenze relazionali, organizzative e clinico assistenziali orientate alla promozione della salute, alla salute materno infantile, alla gestione e prevenzione primaria, secondaria e terziaria delle cronicità, alla palliazione nel contesto dell'Assistenza Primaria.

Al termine del Master lo studente sarà in grado di:

  • Conoscere i principi e i contenuti che caratterizzano l'Assistenza Primaria;
  • Definire un profilo di comunità (ambiente e contesti di vita, salute dei bambini e della  collettività, salute di genere, epidemiologia delle malattie croniche, …);     
  • Promuovere e sostenere lo sviluppo di reti intersettoriali e di servizi per la promozione della salute e di sani stili di vita;
  • Sviluppare conoscenze rispetto alla health literacy;
  • Sviluppare le abilità di counselling individuale e familiare, la conduzione di colloqui motivazionali  e le competenze nella comunicazione verso la comunità;
  • Gestire strategie assistenziali globali, continue, tempestive e di elevata qualità in risposta ai bisogni di salute e ai problemi fisici, psicosociali complessi, reali o potenziali, che possono manifestarsi nelle persone dalla nascita alla fine della vita;
  • Realizzare un’assistenza centrata sui problemi di salute e sulle necessità della persona assistita e/o la famiglia in relazione all’età, al grado di autonomia, al bisogno di mantenere e sviluppare legami affettivi e sociali;
  • Promuovere l’educazione terapeutica e l’empowerment della famiglia, della persona e del caregiver;
  • Promuovere l’empowerment della donna, della coppia, della comunità;
  • Contribuire alla promozione della salute attraverso l’educazione alla salute della popolazione,  la prevenzione e la diagnosi precoce;
  • Valutare l’efficacia di interventi di prevenzione effettuati nella famiglia, in contesti socio sanitari, territoriali ed educativi.

TIROCINIO

Gli obiettivi formativi saranno raggiunti sia attraverso attività d’aula (lezioni, esercitazioni dimostrative o addestrative, simulate e role-playing, lavoro sui casi), sia attraverso esperienze di tirocinio in contesti operativi nei quali gli studenti avranno l’opportunità di osservare direttamente la presa in carico e la gestione dei problemi di competenza. L’apprendimento “sul campo” sarà oggetto di rielaborazione personale e di gruppo e di successivi approfondimenti con il supporto di un tutor didattico, così da permettere e sviluppare la capacità di “apprendere dall’esperienza”.

SBOCCHI PROFESSIONALI

Per Infermieri:

  • Infermiere di famiglia/di comunità
  • Aggregazioni Funzionali Territoriali (AFT) e Unità Complesse di Cure Primarie (UCCP), studi MMG/PLS
  • Studi medici ed infermieristici associati
  • Aziende Socio Sanitarie Territoriali e Strutture di Ricovero e Cura private accreditate
  • Servizi per la gestione della cronicità
  •  Servizi di promozione della salute
  •  Centri immigrati
  • Strutture Residenziali e Semiresidenziali per anziani e disabili
  • Comunità riabilitative

Per Ostetriche:

  • Consultori familiari pubblici e privati accreditati
  • Case di maternità
  • Assistenza domiciliare
  • Aggregazioni Funzionali Territoriali (AFT) e Unità Complesse di Cure Primarie (UCCP), studi MMG/PLS
  • Studi medici associati
  • Servizi di promozione della salute
  • Aziende Socio Sanitarie Territoriali e strutture di ricovero e cura private accreditate
  • Centri immigrati

PARTI CONSULTATE

ATS e ASST di Brescia

Ordine degli Infermieri di Brescia

Ordine delle Ostetriche di Brescia

Società scientifiche medicina generale

Durante il percorso formativo gli studenti devono sostenere per ogni insegnamento un esame di profitto e la valutazione di tale esame deve essere espressa in trentesimi con possibilità di assegnare la lode. La prova si considera superata se lo studente ha acquisito un punteggio minimo di 18/30. Gli studenti che non conseguiranno il minimo dei punti previsti, dovranno ripetere la prova che deve essere prevista dopo almeno 15 giorni. Qualora non superino nuovamente la prova possono ripeterla per una terza volta;  se nuovamente insufficiente lo studente decadrà dall’intero corso Master.

A coloro che avranno ultimato il percorso formativo previsto e superate le relative prove di valutazione, che prevedono una valutazione in trentesimi e la prova finale,  sarà rilasciato il titolo di Master Universitario di primo livello in Infermieri ed Ostetriche di Comunità con valutazione finale espressa in trentesimi. Il calcolo della media utile per la prova finale è ponderato


 

Informazioni e contatti Contattaci