Università Cattolica del Sacro Cuore

Offerta Formativa

Scienze linguistiche per le relazioni internazionali

Lingua, cultura e storia: le basi su cui costruire forti relazioni internazionali

Grazie all’apporto della Facoltà di Scienze politiche e sociali, il piano di studi di questo corso procede parallelamente in due diverse direzioni: da un lato la preparazione nelle lingue (inglese obbligatorio) con un’attenzione particolare alla cultura degli altri Paesi, dall’altro l’area degli insegnamenti storici, politologici e giuridici.

La metodologia didattica

Il Corso concilia lo studio teorico delle scienze linguistiche con le proposte e le esperienze offerte dalla Facoltà: seminari, lavori di gruppo, incontri con relatori provenienti dal mondo delle Istituzioni.

E poi? Un profilo linguistico e culturale per mediatori esperti

La formazione interdisciplinare consente ai laureati di operare in diversi settori: imprese multinazionali, con mansioni amministrative, di mediazione linguistica o di gestione dei rapporti con l’estero; organizzazione di eventi, con compiti di mediazione e assistenza; Enti e Istituzioni, nei ruoli di stretto contatto con situazioni e soggetti di rilievo internazionale.
 

Programmazione attività didattiche primo semestre a.a. 2020/21

L’attività didattica del Corso di Studio in Esperto Linguistico per le Relazioni Internazionali nel primo semestre del prossimo anno accademico si avvarrà degli strumenti messi a disposizione dal piano #eCatt, in modo da permettere a tutti gli studenti di partecipare alle attività didattiche anche se impossibilitati a seguire le lezioni in presenza.
Attraverso la piattaforma Blackboard, la maggior parte delle lezioni sarà disponibile da remoto in diretta streaming; tutte le lezioni saranno inoltre registrate per permetterne la visione ex-post. Oltre ad accedere alle lezioni, attraverso Blackboard lo studente avrà la possibilità di usufruire di ulteriori materiali didattici, nonché comunicare con il docente e i compagni mediante chat, mail e forum.
L’interazione sarà inoltre completata dall’utilizzo di Microsoft Teams o altri applicativi analoghi, che sostituiranno il regolare orario di ricevimento fino a quando la situazione sanitaria non consentirà il pieno ritorno alla prassi ordinaria.
Le lezioni in presenza avverranno nel rispetto della normativa in merito al distanziamento sociale: l’accesso alle aule e alle strutture dell’università sarà consentito in numeri contingentati. A questo fine, all’interno della piattaforma Icatt sarà realizzata un’apposita funzione con cui lo studente potrà sapere in tempo reale la disponibilità delle aule e prenotare un posto. In previsione di una turnazione degli accessi – e nelle disponibilità concesse dalle condizioni sanitarie – il sistema di prenotazione garantirà almeno un accesso giornaliero alla settimana.
Nell’organizzazione della didattica si è cercato di privilegiare per i corsi di indirizzo la modalità di erogazione sincrona a distanza, mentre per le esercitazioni di lingua si prevede l’erogazione dual mode (ovvero simultaneamente in presenza e in streaming) di almeno il 40% del monteore complessivo. Qualora si ponessero le condizioni per incrementare ulteriormente le ore di esercitazioni in presenza, si cercherà di potenziare l’erogazione della didattica progressivamente a partire dal primo anno di studio. Per le lezioni di lingua anticipate in settembre si prevede di rendere disponibile la didattica in presenza per almeno il 50% delle ore erogate.
Laddove le condizioni generali lo consentano, gli esami di profitto e di laurea si svolgeranno in presenza. Per almeno tutto il primo semestre sarà comunque garantita la possibilità di sostenere entrambi in remoto.
Le presenti disposizioni si intendono valide per le attività didattiche del primo semestre. Qualora la situazione sanitaria imponesse un prolungamento delle misure sanitarie d’emergenza, verranno prorogate, ed eventualmente emendate secondo necessità, al secondo semestre.

I coordinatori del CdS
Andrea Locatelli e Anna Bonola

 

Ripresa attività didattica a settembre

Indicazioni su modalità di ripresa delle lezioni, accesso alle sedi, esami e altre informazioni utili | VAI ALLE FAQ

Presentazione

Il corso di laurea interfacoltà in Scienze linguistiche per le relazioni internazionali, che afferisce alle Facoltà di Scienze linguistiche e letterature straniere e Scienze politiche e sociali, si propone di approfondire una tradizione di studi interdisciplinari e multidisciplinari nell’ambito delle Scienze linguistiche, che la Facoltà di Scienze linguistiche e letterature straniere persegue ormai da molti anni.

Il corso di studio offre una formazione pluridisciplinare di alto livello articolata in due componenti didattiche tra loro connesse: da una parte vi è l’ambito delle discipline relative alla comprensione e all’apprendimento delle lingue, con particolare attenzione alle culture dei vari paesi, dall’altra vi è l’ambito degli insegnamenti storici, politologici e giuridici legati alle relazioni internazionali.

Questo corso forma figure professionali con una preparazione che apre alle complesse dinamiche della globalizzazione e della crescente interdipendenza fra le macro-regioni mondiali.

TI DEVI ISCRIVERE?

SEI UNO STUDENTE INTERNAZIONALE?

Informazioni e contatti Contattaci