Università Cattolica del Sacro Cuore

Offerta Formativa

Scienze linguistiche

Il corso in pillole

Conoscere le lingue: il passaporto in una società aperta alle relazioni interculturali

Il Corso si articola in cinque profili, che affiancano agli insegnamenti triennali delle due lingue scelte un ciclo di esami specifici per ciascun curriculum: “Lingue e letterature straniere”, con un approccio tradizionale; “Lingue, comunicazione e media” con un’attenzione particolare per il mondo dell’informazione e dei linguaggi massmediali; “Esperto linguistico per il turismo”, orientato verso un settore in costante crescita; “Esperto linguistico d’impresa”, con discipline economico-finanziarie; “Esperto linguistico per le relazioni internazionali”, che accoglie insegnamenti di natura politologica e giuridica.

La metodologia didattica

Le lezioni frontali sono solamente una delle componenti del ciclo di studi: seminari, esercitazioni, laboratori e stage arricchiscono l’offerta e favoriscono l’integrazione tra l’area linguistica e quella professionale.

E poi? Accedere al lavoro con il requisito più richiesto

Un curriculum rafforzato dalla conoscenza approfondita di due lingue straniere: tecnici della mediazione interculturale e internazionale (in ambito aziendale, istituzionale e della cooperazione), istruttori in campo linguistico, corrispondenti in lingue estere e analoghe figure nel mondo dei media hanno bisogno di questo.


Presentazione

La laurea in Scienze linguistiche si qualifica per alcuni caratteri che - perlopiù assenti nelle altre lauree in lingue professate in Italia - ne costituiscono il nerbo e la modernità.

Il corso di laurea permette di:

  • acquisire una solida competenza in almeno due lingue europee (e, per certi curricula, una lingua europea e una extra-europea) a livello di lingua scritta (abilità scritta attiva e passiva), orale (abilità orale attiva e passiva) e mediatica;
  • possedere una specifica competenza nelle lingue di specialità, legate alle diverse aree disciplinari dei curricula in cui è articolato il corso di laurea;
  • possedere un'approfondita competenza scientifica nell'ambito delle discipline linguistiche, teoriche (come ad esempio la linguistica generale che è la base culturale di ogni apprendimento linguistico), storiche (glottologie, filologie, storie delle diverse lingue) e applicate (didattica delle lingue straniere, tecniche espressive, uso di strumenti informatici nell'ambito linguistico);
  • conseguire una formazione letteraria che viene diversificata a seconda dei curricula, a livello di conoscenza storica e di capacità di lettura ed elaborazione critica di testi;
  • conseguire, al di là delle conoscenze letterarie, una competenza storico-culturale negli ambiti connessi alle lingue di specializzazione e competenze nell'ambito economico, giuridico e politico.

Il corso di laurea in Scienze linguistiche presenta quindi un nucleo linguistico fondamentale sul quale si innestano poi percorsi diversificati, tesi a rispondere alla domanda di figure professionali di profilo linguistico.

"UN PASSEPARTOUT LINGUISTICO PER CONOSCERE ED ESPLORARE IL MONDO"

TI DEVI ISCRIVERE?

SEI UNO STUDENTE INTERNAZIONALE?

Informazioni e contatti Contattaci