Università Cattolica del Sacro Cuore

Offerta Formativa

Scienze infermieristiche e ostetriche

Scienze infermieristiche e ostetriche

Antonio Gioacchino Spagnolo, coordinatore del corso all' Ospedale Cottolengo "Piccola Casa della Divina Provvidenza" di Torino, ne descrive le principali caratteristiche

Presentazione del corso

Questo percorso consente di acquisire una formazione culturale e professionale avanzata per intervenire con elevate capacità nei processi assistenziali, gestionali, formativi e di ricerca in uno degli ambiti pertinenti alle diverse professioni sanitarie coinvolte (infermiere, ostetrica o infermiere pediatrico).
Gli studenti maturano così competenze di tipo assistenziale, educativo e preventivo in risposta ai problemi prioritari e di salute della popolazione e ai problemi di qualità dei servizi; sono in grado di tenere conto, nella programmazione e gestione del personale dell’area sanitaria, delle esigenze della collettività e dello sviluppo di nuovi metodi di organizzazione del lavoro. Inoltre applicano consapevolmente l’innovazione tecnologica e informatica, anche con riferimento alle forme di teleassistenza o di teledidattica, e la pianificazione e organizzazione degli eventi pedagogico-formativi secondo standard operativi europei.

Le competenze dei laureati magistrali nella classe comprendono:

  • rilevare e valutare criticamente l’evoluzione dei bisogni dell’assistenza pertinenti alla specifica figura professionale, anche nelle connotazioni legate al genere, ove richiesto;
  • progettare e intervenire operativamente in ordine a problemi assistenziali e organizzativi complessi;
  • programmare, gestire e valutare i servizi assistenziali nell’ottica del miglioramento della qualità (pianificazione, organizzazione, direzione, controllo);
  • supervisionare l’assistenza pertinente alla specifica figura professionale e svolgere azioni di consulenza professionale;
  • applicare e valutare l’impatto di differenti modelli teorici nell’operatività dell’assistenza;
  • progettare, realizzare e valutare interventi formativi;
  • sviluppare le capacità di insegnamento per la specifica figura professionale nell’ambito delle attività
    tutoriali e di coordinamento del tirocinio nella formazione di base, complementare e permanente;
  • utilizzare i metodi e gli strumenti della ricerca, pertinenti alla figura professionale, nelle aree clinico-assistenziali, nell’organizzazione e nella formazione;
  • analizzare criticamente gli aspetti etici correlati all’assistenza e a problemi multiprofessionali e multiculturali.

TI DEVI ISCRIVERE?

SEI UNO STUDENTE INTERNAZIONALE?

Informazioni e contatti Contattaci