Università Cattolica del Sacro Cuore

Offerta Formativa

Matematica

Curriculum in MATEMATICA
Sviluppare una forma mentis scientifica

La preparazione matematica di base si coniuga con insegnamenti utili a maturare competenze negli ambiti della fisica e dell’informatica.

La metodologia didattica

Le lezioni frontali fondamentali per acquisire le conoscenze teoriche di base si affiancano ad esperienze di laboratorio. L’esperienza del tirocinio nel terzo anno completa la formazione.

E Poi? Inserirsi nel mondo dell’innovazione

Un laureato in Matematica, capace di trovare soluzioni innovative attraverso un metodo scientifico, può inserirsi in diversi contesti lavorativi: nel settore industriale e finanziario, come sistemista o analista di mercato; nel settore informatico, come sviluppatore di software; nel mondo della scuola e dell’università, come docente o ricercatore.

Curriculum in FISICA
Un percorso scientifico all’avanguardia

All’interno di questo profilo, didattica e ricerca sono fortemente legate: lo studio delle basi della fisica, della chimica e della matematica è arricchito da esperienze di ricerca in ambiti innovativi (nanostrutture, materiali superconduttori, sostenibilità ambientale).

La metodologia didattica

L’impostazione teorica dei corsi tradizionali si concilia con molteplici discipline di laboratorio, nelle quali gli studenti maturano specifiche competenze scientifiche e la capacità di lavorare in team.

E poi? Protagonisti dello sviluppo tecnologico di alto livello

L’attenzione riservata allo sviluppo di competenze sperimentali offre ai laureati l’opportunità di trovare spazio in diversi ambiti: informatica, elettronica, meccanica, ottica, finanza quantitativa, telecomunicazioni e controllo di sistemi satellitari. Un profilo dinamico per un mondo in continuo progresso

Curriculum in INFORMATICA
Nuove competenze per un ambito in costante evoluzione

Questo curriculum nasce dall’esigenza di coniugare solide conoscenze in ambito fisico-matematico con un’aggiornata e approfondita preparazione nel campo dell’informatica. Lo studio dell’evoluzione delle tecnologie dell’informazione costituisce il nucleo centrale del Corso.

La metodologia didattica

La capacità di gestire strumenti e dispositivi informatici è alla base del percorso di studi: le lezioni frontali si affiancheranno quindi ad esperienze di laboratorio e testimonianze dirette di chi opera nel settore dell’informatica.

E poi? Lo sviluppo tecnologico e le nuove professioni

La tecnologia pervade ormai tutti i contesti lavorativi, e la laurea in Informatica offre competenze e strumenti innovativi spendibili sia nell’ambito informatico (sviluppo di applicazioni e software complessi, analisi di Big Data) sia nel settore terziario (ricerca e analisi di dati scientifici, finanziari, commerciali).


Programmazione attività didattiche primo semestre a.a. 2020/21

Principio ispiratore
Posto che una premessa più articolata relativamente alle scelte che la Facoltà intende operare si possono reperire nel documento "Linee guida didattica 20-21 SMFN", mi preme richiamare qui il principio che per mantenere il livello qualitativo della didattica della nostra Facoltà, notoriamente molto elevato, è necessario trovare un punto di incontro tra l'esperienza del docente, di cui è bene fare tesoro e su cui far leva, i vincoli di tipo sanitario che dovessero intervenire e le esigenze e aspettative degli studenti.

Rispetto alla suddivisione in quattro pilastri, la nostra Facoltà ha lasciato ai singoli docenti l'individuazione della propria modalità didattica, con la certezza che la scelta operata sarà quella di massima qualità del risultato.

Pur con la consapevolezza dell'importanza di momenti in presenza, la maggior parte dei docenti seguirà una metodologia già sperimentata nel semestre appena concluso, con lezioni videoregistrate da fruire in modo asincrono (Talking head) oppure con incontri sincroni da remoto (Online interactive lecture), in alcuni casi tramite la modalità "Voice over presentation".
A queste però saranno aggiunti dei "momenti presenziali intensivi" con cadenza settimanale o bisettimanale che avranno lo scopo di favorire l'interazione docente-studenti e degli studenti tra di loro.
Tali "momenti presenziali intensivi" potranno avere luogo sia in presenza (Dual mode) che in collegamento sincrono da remoto.

Non mancheranno peraltro alcuni insegnamenti impartiti in Dual mode.  La speranza sarà di poter avere in presenza tutti gli studenti frequentanti, in modo da semplificare l'interazione, ferma restando la necessità comunque di registrare le lezioni.  Saranno critiche questioni tipo capacità dell'aula, possibilità di raggiungere la Sede con i mezzi di trasporto e altri vincoli logistici legati alla situazione emergenziale.

Discorso a parte va fatto per i corsi di "Laboratorio" in ambito "Fisica".  Per questi sarà fortemente auspicabile la presenza fisica degli studenti (nel rispetto della normativa) ferma restando comunque la possibilità di fruizione da remoto in caso di reale necessità.

Modalità degli esami di profitto per la sessione autunnale
A parte un paio di insegnamenti, gli esami avverranno da remoto come per il semestre appena terminato.  Le due eccezioni riguardano insegnamenti per cui si hanno pochi studenti in debito di esami oppure si prevedono poche iscrizioni per gli appelli della prossima sessione.

Modalità degli esami di laurea
Dati i numeri tipici della nostra Facoltà è possibile sperimentare già per la prossima sessione autunnale esami di laurea in presenza.  Ciò richiederà evidentemente forti restrizioni nel numero di familiari e amici accompagnatori e verranno comunque attuate tutte le misure necessarie a garantire il distanziamento richiesto dalla normativa vigente.

Prof. Maurizio Paolini, preside della Facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali

Ripresa attività didattica a settembre

Indicazioni su modalità di ripresa delle lezioni, accesso alle sedi, esami e altre informazioni utili | VAI ALLE FAQ

Presentazione

Il corso di laurea realizza tre distinti percorsi formativi:

  • un curriculum in Matematica
  • un curriculum in Fisica
  • un curriculum in Informatica

In particolare, i curricula in Fisica e in Informatica assicurano una formazione equivalente rispettivamente a una laurea in Fisica e a una laurea in Informatica.

Tutti i curricula forniscono approfondite e moderne conoscenze di base nell'area della matematica, focalizzando nel contempo la propria attenzione nei rispettivi percorsi sui distinti ambiti disciplinari della matematica, della fisica e dell'informatica.

Tutti i curricula consentiranno l'accesso ai coerenti percorsi magistrali offerti dalla Facoltà, come previsto negli apposti bandi di ammissione ai corsi di laurea magistrale.

Parte integrante e significativa del percorso formativo sono le attività di laboratorio, condotte con strumenti tecnologicamente molto avanzati. Particolare attenzione è dedicata inoltre all'apprendimento dell'uso scritto e orale della lingua inglese e alla conoscenza dei moderni strumenti di comunicazione e gestione dell'informazione.

Le opportunità

Essere uno studente del corso di laurea in Matematica in Università Cattolica dà innanzitutto il vantaggio di essere inseriti in un fertile contesto di ricerca d'avanguardia, dotato di Centri di ricerca specializzati soprattutto nel campo dell'ambiente (Crasl - Centro di ricerca sull'ambiente, l'energia e lo sviluppo sostenibile), delle nanostrutture e dei materiali superconduttori (I-Lamp), e di modelli matematici applicabili anche al mondo aziendale del territorio (MatHeX).

Ecco alcuni dei vantaggi distintivi di questa Facoltà:

  • i numeri, relativamente contenuti, di frequentanti permettono un contatto diretto e continuo con i docenti, che dà così la possibilità di essere seguiti costantemente nel proprio percorso formativo;
  • gli ampi spazi, messi a disposizione in un campus accogliente e attrezzato, consentono a tutti di lavorare individualmente con gli strumenti propri delle diverse discipline;
  • un network solido con università straniere dà la possibilità di fare esperienze importanti nelle migliori università europee ed extraeuropee;
  • il contatto diretto con il mondo del lavoro, agevolato dal piano ministeriale per le lauree scientifiche che coinvolge anche Confindustria, favorisce un inizio positivo del percorso professionale dopo la laurea;
  • il ruolo strategico, ormai universalmente riconosciuto, che i laureati in materie scientifiche esercitano nello sviluppo tecnologico, crea molte e frequenti occasioni di studiare finanziati da borse di studio messe a disposizione da istituti nazionali e associazioni industriali, i cui bandi sono pubblicati on line sulla pagina della facoltà.

"IL VANTAGGIO DI ESSERE INSERITI IN UN FERTILE CONTESTO DI RICERCA D’AVANGUARDIA"

TI DEVI ISCRIVERE?

Informazioni e contatti Contattaci