Università Cattolica del Sacro Cuore

Offerta Formativa

Matematica

Matematica

Marco Squassina, coordinatore del corso, ne descrive le principali caratteristiche

Il corso di laurea magistrale in Matematica intende formare laureati magistrali che siano in grado di affrontare, razionalizzare e risolvere problemi complessi grazie alle loro conoscenze, e siano per questo pienamente in grado di accrescere autonomamente le loro competenze, anche a livello internazionale.

Per questo, i laureati magistrali in Matematica dovranno:

  • avere una solida preparazione culturale nell’area della matematica e dei metodi propri della disciplina;
  • possedere avanzate competenze computazionali e informatiche;
  • avere conoscenze matematiche specialistiche, negli ambiti di base o in direzione applicativa verso altri campi tecnico-scientifici;
  • essere in grado di analizzare e risolvere problemi dalla modellizzazione matematica complessa in particolare nell’ambito degli aspetti economico-aziendali;
  • avere specifiche capacità per la comunicazione dei problemi e dei metodi della Matematica;
  • essere in grado di utilizzare fluentemente in forma scritta e orale la lingua inglese, con riferimento anche ai lessici disciplinari;
  • avere capacità relazionali e decisionali ed essere capaci di lavorare con ampia autonomia, anche assumendo responsabilità scientifiche e organizzative.

Programmazione attività didattiche primo semestre a.a. 2020/21

Principio ispiratore
Posto che una premessa più articolata relativamente alle scelte che la Facoltà intende operare si possono reperire nel documento "Linee guida didattica 20-21 SMFN", mi preme richiamare qui il principio che per mantenere il livello qualitativo della didattica della nostra Facoltà, notoriamente molto elevato, è necessario trovare un punto di incontro tra l'esperienza del docente, di cui è bene fare tesoro e su cui far leva, i vincoli di tipo sanitario che dovessero intervenire e le esigenze e aspettative degli studenti.

Rispetto alla suddivisione in quattro pilastri, la nostra Facoltà ha lasciato ai singoli docenti l'individuazione della propria modalità didattica, con la certezza che la scelta operata sarà quella di massima qualità del risultato.

Pur con la consapevolezza dell'importanza di momenti in presenza, la maggior parte dei docenti seguirà una metodologia già sperimentata nel semestre appena concluso, con lezioni videoregistrate da fruire in modo asincrono (Talking head) oppure con incontri sincroni da remoto (Online interactive lecture), in alcuni casi tramite la modalità "Voice over presentation".
A queste però saranno aggiunti dei "momenti presenziali intensivi" con cadenza settimanale o bisettimanale che avranno lo scopo di favorire l'interazione docente-studenti e degli studenti tra di loro.
Tali "momenti presenziali intensivi" potranno avere luogo sia in presenza (Dual mode) che in collegamento sincrono da remoto.

Non mancheranno peraltro alcuni insegnamenti impartiti in Dual mode.  La speranza sarà di poter avere in presenza tutti gli studenti frequentanti, in modo da semplificare l'interazione, ferma restando la necessità comunque di registrare le lezioni.  Saranno critiche questioni tipo capacità dell'aula, possibilità di raggiungere la Sede con i mezzi di trasporto e altri vincoli logistici legati alla situazione emergenziale.

Discorso a parte va fatto per i corsi di "Laboratorio" in ambito "Fisica".  Per questi sarà fortemente auspicabile la presenza fisica degli studenti (nel rispetto della normativa) ferma restando comunque la possibilità di fruizione da remoto in caso di reale necessità.

Modalità degli esami di profitto per la sessione autunnale
A parte un paio di insegnamenti, gli esami avverranno da remoto come per il semestre appena terminato.  Le due eccezioni riguardano insegnamenti per cui si hanno pochi studenti in debito di esami oppure si prevedono poche iscrizioni per gli appelli della prossima sessione.

Modalità degli esami di laurea
Dati i numeri tipici della nostra Facoltà è possibile sperimentare già per la prossima sessione autunnale esami di laurea in presenza.  Ciò richiederà evidentemente forti restrizioni nel numero di familiari e amici accompagnatori e verranno comunque attuate tutte le misure necessarie a garantire il distanziamento richiesto dalla normativa vigente.

Prof. Maurizio Paolini, preside della Facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali

Ripresa attività didattica a settembre

Indicazioni su modalità di ripresa delle lezioni, accesso alle sedi, esami e altre informazioni utili | VAI ALLE FAQ

TI DEVI ISCRIVERE?

Informazioni e contatti Contattaci