Università Cattolica del Sacro Cuore

Offerta Formativa

Economia

I piani di studio qui pubblicati potranno subire modifiche; quelli di riferimento ufficiale saranno presentati nella Guida specifica di Facoltà.

Il piano di studi prevede l’acquisizione di:

  • 16 Cfu di discipline di area aziendale
  • 40 Cfu di discipline di area economica
  • 8 Cfu di discipline di area quantitativa
  • 8 Cfu di discipline di area giuridica
  • 8 Cfu di area interdisciplinare

Profili di competenza
Nell’ambito delle attività formative opzionali, la Facoltà ha individuato delle combinazioni di insegnamenti che consentono l’acquisizione di conoscenze relative ai seguenti profili di competenza: Economics (interamente proposto in lingua inglese), Finanza e mercati internazionali, Economia e politiche del settore pubblico, Impresa, lavoro e innovazione.


Nota bene: gli insegnamenti proposti in piano e contraddistinti dal carattere corsivo, sono impartiti in lingua inglese.

La frequenza a tali corsi, pertanto, sarà accessibile solo agli studenti in possesso di un adeguato livello di conoscenza della lingua inglese parlata e scritta. Gli studenti iscritti alla laurea magistrale con un titolo di laurea triennale conseguito presso un Ateneo diverso dall’Università Cattolica, e non in possesso delle apposite certificazioni linguistiche indicate nel bando di ammissione, dovranno obbligatoriamente sostenere, presso il Servizio Linguistico di Ateneo (SeLdA), un test di livello di conoscenza della lingua inglese (maggiori informazioni saranno indicate nella Guida di Facoltà).

The curriculum is entirely taught in English and represents the University’s flagship course in Economics. The programme is equivalent to a two-year Master of Science in Economics. It provides students with a solid training in Economics emphasizing rigorous analytical thinking and advanced quantitative methods. Faculty members are internationally recognized economists. Our aim is to train economists suited both for academic and non-academic careers.

During the first year, students will study the foundations of economics and quantitative analysis, whereas the second year is devoted to field courses that will expose them to recent developments at the frontier of economic research in a variety of topics. At the end of the second year students will work on their final dissertation.

Besides taught courses, the curriculum also offers an internship programme with either economic research institutions located in the Milan area or within the University’s Department of Economics and Finance, where student are offered the opportunity of working as applied economists on real world economic issues, as well as meeting prospective employers.

The skills acquired through the Economics programme prepare students to pursue their careers both in academia through further education at the PhD level as well as in the labour market as applied economists in firms, banks and institutions.

The programme is now at its eighth edition and so far it has performed very well in terms of placement in the labour market (World Bank, Bank of Italy, Eurizone, Deloitte, Oxford Policy Management, Intesa San Paolo, Chatham House) and in the academia (some of our students are now completing their PhDs at Universitat Pompeu Fabra Barcelona, University of Nottingham, Scuola Superiore Sant’Anna, and at Cattolica itself, and include winners of prestigious scholarships granted by the Bank of Italy).

First year

Microeconomics - 8 ects

Macroeconomics - 8 ects

Mathematics for economics analysis - 8 ects

Empirical economics - 8 ects

Statistical modelling - 8 ects

Two Business courses (GDA) among the following:
Public management, Supply chain management, Performance measurement, Corporate governance and social responsibility, Business communication - 16 ects

One Law course (GDG) among the following:
Transnational business law, Principles of financial regulation - 8 ects

Second year

Three Economics courses (GDE) among the following:
Monetary economics and asset pricing, International economics, Political and public economics, Industrial organization, Labor economics, Policy evaluation, Political economy of the European Union - 24 ects

One of the following (student’s choice subject to approval) (1): a course in Economics (GDE) or Internship programme or a course among:
Quantitative methods for finance, International corporate finance, Corporate finance (options, futures and derivatives), Project management, Applied statistics and big data (business analytics) or a course in Business (GDA) or a course in Law (GDG) - 8 ects

Final Dissertation - 24 ects

Notes

(1) Besides the lists reported above, students can propose an elective course among any of the other courses taught in English. The submitted proposal must be in line with the aim of the program and must be approved by the program coordinator.

Questo profilo mira a formare figure professionali che intendano operare nell’ambito economico-finanziario-monetario-internazionale. Esso fornisce una formazione economica e tecnica completa e approfondita in vista di impieghi come economisti e/o figure professionali dedicate direttamente o indirettamente alla gestione del portafoglio nei mercati finanziari interni e internazionali, nel management di imprese con raggio d’azione internazionale e nelle organizzazioni internazionali (Unione Europea, Ocse, Fondo Monetario Internazionale). Esso fornisce poi una solida base per ulteriori attività di studio e di ricerca nel campo dell’economia internazionale, monetaria e finanziaria.

Primo anno

Macroeconomia - 8 cfu

Microeconomia (per la finanza) - 8 cfu

Un insegnamento a scelta tra:
Economia dei mercati emergenti, Economia internazionale (commercio e finanza) - 8 cfu

Economia del mercato mobiliare (strumenti derivati e strutturati) - 8 cfu

Economia delle aziende di credito (Risk management) - 8 cfu

Un insegnamento a scelta tra:
Modelli per i mercati finanziari (strumenti derivati), Statistica (statistical learning) - 8 cfu

Un insegnamento a scelta tra:
Diritto dei mercati finanziari, Diritto del commercio internazionale - 8 cfu

Secondo anno

Due insegnamenti a scelta tra:
Analisi economica, Econometria (modelli dinamici), Economia dei mercati emergenti, Economia dell’innovazione e competitività, Economia internazionale (commercio e finanza), Economia monetaria (moneta e finanza), Empirical economics, Labor economics, Policy evaluation, Political economy of the European Union - 16 cfu

Un insegnamento a scelta tra:
Diritto dell’Unione europea, Diritto internazionale, Finanza aziendale (asset pricing e finanziamento delle imprese), Gestione del portafoglio, Trade marketing & service management, Sistemi fiscali comparati e politiche di welfare - 8 cfu

Un insegnamento a scelta dello studente (2) - 8 cfu

Stage o un insegnamento a scelta tra:
Advanced business English, Advanced English TOEFL, Laboratorio informatico per le decisioni aziendali (data mining), Statistical modelling - 8 cfu

Prova finale - 24 cfu

Note

(2) Lo studente può proporre l’inserimento di discipline di sua scelta, purché in coerenza con l’obiettivo formativo perseguito. Lo studente può altresì proporre l’inserimento di insegnamenti impartiti in lingua inglese in aggiunta rispetto a quelli già indicati. Tale inserimento dovrà però avvenire nel rispetto delle certificazioni linguistiche previste.
La proposta verrà valutata dalla apposita Commissione di Facoltà. La stessa Commissione valuterà eventuali deroghe ai piani di studio qui proposti per la laurea magistrale in Economia, in relazione a obiettivi formativi più particolari e/o alla precedente formazione già acquisita dallo studente.
Per gli studenti con vincoli formativi al momento dell’immatricolazione è consigliabile anticipare l’insegnamento a scelta al I anno di corso.

Il profilo si propone di offrire agli studenti competenze scientifiche e professionali (sia teoriche che applicate) dirette verso un duplice obiettivo:

  • esaminare le modalità di funzionamento di una moderna economia di mercato;
  • analizzare le forme e le caratteristiche dell’intervento pubblico nei sistemi economici moderni discutendone ragioni, strumenti e vincoli.

Esso fornisce le competenze professionali richieste nelle istituzioni regionali, nazionali ed internazionali (Unione Europea, OCSE, Banca Mondiale, Fondo Monetario Internazionale) pubbliche e private, nelle authorities di controllo e di regolazione e negli uffici studi di istituzioni finanziarie e grandi imprese.

Questo percorso può anche rappresentare un solido punto di partenza verso la ricerca scientifica nel campo dell’economia, dell’economia pubblica, della politica economica e del welfare.

Primo anno

Politica economica (equità e crescita) - 8 cfu

Macroeconomia - 8 cfu

Sistemi fiscali comparati e politiche di welfare - 8 cfu

Due insegnamenti a scelta tra:
Economia e gestione delle imprese (gestione dei processi di internazionalizzazione), Programmazione e controllo (sistemi di controllo), Economia del mercato mobiliare (strumenti derivati e strutturati), Strategia e politica aziendale (Corporate strategy), Strategia e politica aziendale (Management) - 16 cfu

Un insegnamento a scelta tra:
Matematica per le applicazioni economiche e finanziarie (3) o Mathematics for economic analysis, Statistica (statistical learning) - 8 cfu

Un insegnamento a scelta tra:
Diritto dell’economia (4), Diritto delle società, Diritto del lavoro (3), Diritto industriale (3) - 8 cfu

Secondo anno

Due insegnamenti a scelta tra:
Analisi economica, Microeconomics, Economia dell’istruzione, Economia e politica delle risorse umane, Economia internazionale (commercio e finanza), Economia monetaria (moneta e finanza), Economia sanitaria, Empirical economics, Political and public economics, Policy evaluation, Political economy of the European Union, Storia del pensiero economico (da Alfred Marshall al secondo dopoguerra), Industrial organization - 16 cfu

Un insegnamento a scelta nel gruppo delle discipline Economiche (GDE) offerte nelle lauree magistrali (diverso da quella già scelto in precedenza) o un insegnamento a scelta tra i seguenti:
Diritto tributario (3), Diritto del lavoro (3), Diritto amministrativo, Finanza aziendale (asset pricing e finanziamento delle imprese), Gestione delle risorse umane, Storia economica (Storia del lavoro e delle relazioni di lavoro) - 8 cfu

Un insegnamento a scelta dello studente (2) - 8 cfu

Stage o un insegnamento a scelta tra:
Advanced business English, Advanced English TOEFL, Laboratorio informatico per le decisioni aziendali (data mining), Statistical modelling - 8 cfu

Prova finale - 24 cfu

Note

(2) Lo studente può proporre l’inserimento di discipline di sua scelta, purché in coerenza con l’obiettivo formativo perseguito. Lo studente può altresì proporre l’inserimento di insegnamenti impartiti in lingua inglese in aggiunta rispetto a quelli già indicati. Tale inserimento dovrà però avvenire nel rispetto delle certificazioni linguistiche previste.

La proposta verrà valutata dalla apposita Commissione di Facoltà. La stessa Commissione valuterà eventuali deroghe ai piani di studio qui proposti per la laurea magistrale in Economia, in relazione a obiettivi formativi più particolari e/o alla precedente formazione già acquisita dallo studente.

Per gli studenti con vincoli formativi al momento dell’immatricolazione è consigliabile anticipare l’insegnamento a scelta al I anno di corso.

(3) L’opzione si esercita solo nel caso in cui l’insegnamento e il relativo esame non sono stati sostenuti nel percorso di studi triennale

(4) Lo studente potrà optare per l’insegnamento di Diritto dell’economia solo nel caso in cui non abbia già sostenuto l’esame di Istituzioni di diritto pubblico (Diritto dell’economia) nel percorso di studi triennale.

Il profilo consentirà allo studente:

  • di analizzare le modalità con cui le imprese interagiscono sui mercati, i meccanismi di sviluppo dei settori produttivi e i rapporti fra struttura politica e il mercato;
  • di acquisire le competenze necessarie ad operare in mercati caratterizzati da una forte presenza e rapida diffusione di nuove tecnologie fornendo strumenti adatti ad analizzare i processi innovativi di produzione e commercializzazione di beni;
  • di predisporre risorse umane in grado di operare il trasferimento di conoscenze generali e competenze specifiche nel campo dell’organizzazione del personale, nel disegno delle carriere e degli incentivi e nella valutazione della performance d’impresa.

Il profilo intende quindi formare esperti in grado di svolgere una pluralità di funzioni presso imprese, organizzazioni internazionali, autorità di regolamentazione, con compiti di economista d’impresa, esperto di gestione delle risorse umane e di sistemi incentivanti.

Primo anno

Tre insegnamenti a scelta tra:
Economia dell’innovazione e competitività, Economia delle forme di mercato, Economia dell’istruzione, Economia e politica delle risorse umane - 24 cfu

Due insegnamenti a scelta tra:
Economia e gestione delle imprese (gestione dei processi di internazionalizzazione), Programmazione e controllo (sistemi di controllo), Economia del mercato mobiliare (strumenti derivati e strutturati), Strategia e politica aziendale (Corporate strategy), Strategia e politica aziendale (Management) - 16 cfu

Un insegnamento a scelta tra:
Matematica per le applicazioni economiche e finanziarie (3) o Mathematics for economic analysis, Statistica (statistical learning) - 8 cfu

Un insegnamento a scelta tra:
Diritto industriale (3), Diritto commerciale (3), Diritto delle Società, Diritto della previdenza sociale - 8 cfu

Secondo anno

Due insegnamenti a scelta tra:
Econometria (modelli dinamici), Empirical economics, Labor economics, Microeconomics, Industrial organization, Policy evaluation, Economia sanitaria, Politica economica (equità e crescita), Economia dell’innovazione e competitività, Economia e politica delle risorse umane, Storia del pensiero economico (da Alfred Marshall al secondo dopoguerra) - 16 cfu

Un insegnamento a scelta tra:
Gestione delle risorse umane, Diritto del lavoro (3), Diritto industriale (3), Economia del mercato mobiliare (strumenti derivati e strutturati), Finanza aziendale (asset pricing e finanziamento delle imprese), Storia economica (storia del lavoro e delle relazioni di lavoro) - 8 cfu

Un insegnamento a scelta dello studente (2) - 8 cfu

Stage o un insegnamento a scelta tra:
Advanced business English, Advanced English TOEFL, Laboratorio informatico per le decisioni aziendali (data mining), Statistical modelling - 8 cfu

Prova finale - 24 cfu

Note

(2) Lo studente può proporre l’inserimento di discipline di sua scelta, purché in coerenza con l’obiettivo formativo perseguito. Lo studente può altresì proporre l’inserimento di insegnamenti impartiti in lingua inglese in aggiunta rispetto a quelli già indicati. Tale inserimento dovrà però avvenire nel rispetto delle certificazioni linguistiche previste.

La proposta verrà valutata dalla apposita Commissione di Facoltà. La stessa Commissione valuterà eventuali deroghe ai piani di studio qui proposti per la laurea magistrale in Economia, in relazione a obiettivi formativi più particolari e/o alla precedente formazione già acquisita dallo studente.

Per gli studenti con vincoli formativi al momento dell’immatricolazione è consigliabile anticipare l’insegnamento a scelta al I anno di corso.

(3) L’opzione si esercita solo nel caso in cui l’insegnamento e il relativo esame non sono stati sostenuti nel percorso di studi triennale

Nel piano di studio di ogni corso è prevista la frequenza ai corsi di Teologia per offrire una conoscenza motivata, ragionata e organica della fede cattolica.

Durante il biennio è previsto un corso semestrale di 30 ore in forma seminariale e/o monografica, su tematica inerente il curriculum frequentato, che si concluderà con una prova stabilita dal docente.

Informazioni e contatti Contattaci