Università Cattolica del Sacro Cuore

Offerta Formativa

Mercati e strategie d'impresa

La laurea magistrale in Mercati e strategie d’impresa si propone di sviluppare uno dei tradizionali punti di forza della Facoltà di Economia dell’Università Cattolica, e cioè la capacità di formare dei laureati dal profilo interdisciplinare in grado di padroneggiare gli elementi di base necessari allo svolgimento delle proprie attività nei diversi ambiti dell’impresa, della banca, delle professioni e delle istituzioni. È stata proprio la solidità e la ricchezza di questa formazione che ha consentito ai nostri laureati di gestire con successo i cambiamenti che si sono determinati in questi anni nei diversi profili professionali.

Le nuove sfide imposte dallo sviluppo della società della conoscenza e dall’accentuarsi dei processi competitivi internazionali suggeriscono, tuttavia, di interpretare questo nostro tradizionale punto di forza in maniera più dinamica ed innovativa, non attraverso la semplice sommatoria delle diverse competenze, ma tramite il loro utilizzo congiunto nell’approfondimento di problemi complessi, che possono essere compresi meglio se affrontati in una prospettiva multidisciplinare.

Obiettivi

In generale, costituiscono obiettivi formativi specifici qualificanti il corso di laurea magistrale in Mercati e strategie d’impresa, che afferisce alla classe LM-77 Scienze economico-aziendali, le seguenti competenze, conoscenze e abilità:

  • conoscenza delle tecniche specialistiche nel campo dell’economia e della gestione d’impresa (a livello sia micro che macroeconomico), che consentano di affrontare i problemi complessi che caratterizzano l’odierna direzione d’impresa. In un contesto economico divenuto sempre più incerto a causa dell’ampliamento dei mercati e della loro volatilità, è indispensabile approfondire la conoscenza della teoria e delle tecniche che consentono di prevedere i comportamenti degli attori che operano sui mercati stessi. Ciò implica conoscere gli incentivi cui rispondono gli attori economici, e come tali incentivi funzionano in situazioni d’incertezza e in diversi contesti istituzionali;
  • conoscenza delle problematiche istituzionali che condizionano l’ambiente in cui si svolge l’attività d’impresa e delle organizzazioni economiche. L’ambiente in cui operano le imprese diventato sempre più complesso, viene profondamente influenzato dalle strutture politiche e istituzionali esistenti nei vari paesi.

Un obiettivo formativo che caratterizza in maniera specifica la laurea magistrale è di accentuare l’attenzione verso le tematiche di tipo istituzionale e gli assetti normativi che caratterizzano il nuovo ordine economico internazionale; capacità di impiegare approcci metodologici diversi ai problemi dei mercati e alle strategie d’impresa, acquisiti attraverso un metodo interdisciplinare e lavoro di gruppo.

L’interdisciplinarietà fortemente marcata dal percorso formativo, implica l’utilizzo di diversi strumenti metodologici e operativi necessari per affrontare le diverse realtà economico/ aziendali. Tali realtà vengono affrontate con un approccio trasversale ai problemi utilizzando congiuntamente il contributo di diverse discipline scientifiche.

Il corso di laurea magistrale fornisce agli studenti una formazione di livello avanzato necessaria per affrontare le principali problematiche manageriali, consulenziali e imprenditoriali che caratterizzano il contesto aziendale attuale. L’obiettivo è fornire allo studente strumenti e competenze avanzate per intraprendere una carriera manageriale in imprese industriali, in società di servizi e di consulenza, anche attraverso lo sviluppo delle attitudini imprenditoriali, sia con riferimento all’innovazione che all’avvio di nuove imprese.

Il raggiungimento di questi obiettivi è ottenuto attraverso un percorso didattico che prevede una solida preparazione di base economico-aziendale, necessaria per acquisire i metodi di analisi e le procedure metodologiche tipiche dell’ambito manageriale, integrata da competenze di tipo più spiccatamente professionale.

A queste si aggiungono:

  • le competenze fornite dalle discipline caratterizzanti l’attività di gestione delle imprese, importanti per comprendere i principi, i metodi e gli strumenti relativi all’amministrazione, al controllo e alla determinazione dei fabbisogni finanziari e commerciali delle imprese;
  • le competenze relative al funzionamento degli strumenti quantitativi a supporto del processo decisionale, sia di carattere statistico che econometrico.

Essi verranno integrati da metodi di simulazione dinamici, che esemplificano situazioni decisionali ricorrenti in azienda.

STUDENTI DOPO LA TRIENNALE

Se sei già iscritto visita le pagine a te dedicate, per una panoramica sui servizi, le opportunità e le indicazioni utili per vivere al meglio la tua Università

Vai al percorso
Vuoi rimanere sempre aggiornato sui nostri corsi e le iniziative per te? Lasciaci i tuoi contatti